Categoria: News (page 1 of 4)

Corso di diritto alla immigrazione e cittadinanza (Bando n. 12/2017 di Cassa Forense)

Cari soci,

le Camere Civili di Ascoli Piceno e Cassino hanno organizzato il “Corso di diritto alla Immigrazione e cittadinanza”, finanziato da Cassa Forense alla UNCC e gratuito, che avrà inizio il 28/2/2019.

Le lezioni saranno frontali per le Camere Civili di Ascoli Piceno e Cassino mentre per le altre Camere partecipanti saranno fruibili in videoconferenza.

Nell’attesa di ricevere la locandina ufficiale e il modulo di iscrizione, che verranno pubblicati appena disponibili, invitiamo i colleghi che volessero maggiori informazioni a scriverci al seguente indirizzo info@cameracivilepiemonte.it

Interventi odierni all’Inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Roma.

Cari Soci,

pubblichiamo di seguito gli interventi odierni all’Inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Roma.


DL 14.12.2018 N. 135-Modifiche al c.p.c. in tema di esecuzione forzata

Cari Soci,

segnaliamo che la Federazione del Triveneto delle Camere Civili ha elaborato un utilissimo documento in merito alle modifiche al Codice di Procedura Civile in tema di esecuzione forzata introdotte dal DL 135/2018.

Si ricorda che il DL 135/2018 non è ancora stato convertito in legge.

Per vedere il pdf del documento cliccare sul seguente link oppure scaricarlo cliccando “Scarica”

Programmi di intelligenza artificiale ed impatto sullo studio legale

Mercoledì 16 gennaio 2019, alle ore 18,00, presso i Circolo dell’Unione a Piacenza, l’Avv. Alberto Del Noce parlerà sull’impatto dell’Intelligenza Artificiale nel mondo giuridico. L’ Avv. Fernando Figoni interverrà sui profili etici e deontologici dell’argomento.

Non paga l’IRAP l’avvocato che corrisponde compensi ai colleghi per domiciliazioni o sostituzioni

Con ordinanza n. 222, depositata l’8 gennaio 2018, la Corte di Cassazione ha stabilito che non è soggetto all’IRAP l’avvocato che abbia un unico dipendente e si avvalga di collaboratori esterni solo per l’attività di sostituto d’udienza o domiciliazioni. Tali elementi, infatti, non integrano il requisito dell’autonoma organizzazione, rientrando nell’ambito del minimo indispensabile per l’esercizio dell’attività.

« Older posts